L’Intervista, Costanzo e la continua caduta della televisione italiana

L’Intervista, Costanzo e la continua caduta della televisione italiana

Recentemente abbiamo potuto assistere in televisione, esattamente a “L’intervista” di Maurizio Costanzo, l’ennesimo “spettacolo deplorevole” a mio dire, di questo giornalismo da quattro soldi. Ovvero è andata in onda l’intervista a Pietro Maso, ovvero colui che nel non troppo lontano 1991 uccise i genitori. Adesso mi domando: ma cosa c’è da capire e da approfondire nell’intervistare un assassino? A chi interessa? Veramente siamo arrivati al punto che la morte è cosi uno spettacolo da mettere in televisione o sui social senza più rispetto? Dare visibilità, compensi e la possibilità di dire la sua,…

Read More

Prosegue la battaglia contro la crudele tradizione della corrida

Prosegue la battaglia contro la crudele tradizione della corrida

Cose che dovete sapere su questa crudele tradizione della corrida: Ogni anno, circa 250.000 i tori vengono uccisi nelle corride in tutto il mondo. Le corride non potrebbero sopravvivere senza le sovvenzioni pubbliche pagate dai contribuenti. I finanziamenti pubblici, ricevuti ogni anno, dall’industria della corrida europea è stimata ad oltre 500 milioni di euro. La corrida è vietata in Catalogna e delle Isole Canarie, ma è ancora legale nella maggior parte delle altre regioni della Spagna. E ‘anche legale in alcune parti del sud della Francia. Circa 200 cavalli muoiono…

Read More

La televisione e i bambini: serve una tv educativa

La televisione e i bambini: serve una tv educativa

La società moderna ha ideato nuovi e differenti sistemi di comunicazione di massa e, tra tutti questi, la tv è l’apparecchio più diffuso e persuasivo, il suo potere è talmente elevato da sollevare interrogativi circa le conseguenze che può avere sui bambini in particolare. L’invenzione della televisione ha modificato la vita delle persone, influenzando le abitudini e scandendo i tempi e ritmi della quotidianità. Gradualmente, il televisore si è ritagliato un posto in primo piano nella nostra vita, diventando il principale mezzo d’informazione, di intrattenimento e soprattutto uno strumento di…

Read More

Piccola Vittoria: Le Isole Baleari vietano la Corrida

Piccola Vittoria: Le Isole Baleari vietano la Corrida

Ebbene sì, una piccola ma significativa e importante vittoria: In settimana il Parlamento delle Isole Baleari ha approvato una legge che proibisce severamente di uccidere o povocare sofforenze ai tori nelle corride. La legge prevede che nell’arena saranno vietate sia le banderillas che le spade. Al termine della corrida, anziché essere uscciso, il toro verrà consegnato dal torero a un veterinario, che ne accerterà le buone condizioni di salute per essere portato a casa, nel suo allevamento, ricordando che la vita di un toro da corrida non è cosi sofferente…

Read More

La festa di San Firmino, una festa da medioevo

La festa di San Firmino, una festa da medioevo

Anche quest’anno, nella nota Pamplona, a partire da oggi sarà la settimana della Festa di San Firmino. Per chi non sapesse di cosa parlo, dovete sapere che ogni 6 luglio, a mezzogiorno, nella piazza municipale di Pamplona cominciano i festeggiamenti con il lancio del chupinazo, o txupinazo, ovvero il razzo che annuncia le feste. Poco prima di quell’ora il sindaco o un consigliere esce dal balcone del municipio e danno ufficialmente inizio alla Feste. Da quel centinaia di bottiglie di vino spumante e non solo, vengono stappate, dividendole in parti uguali tra lo stomaco e i vestiti propri e…

Read More

La Spagna degli orrori: l’assurda tradizione del Toro Enmaromado

La Spagna degli orrori: l’assurda tradizione del Toro Enmaromado

Questa settimana è andata in scena la “tradizionale” festa del Toro Enmaromado, ovvero una festa popolare con tori da combattimento che si svolge nella città di Benavente, nella regione di Zamora, in Spagna. Il “grande giorno” è sempre il mercoledì, infatti anche mercoledì scorso ha celebrato la festa del Corpus Domini, giorno in quale viene rilasciato il toro per le vie della città, legato per le corna con una corda, attraverso il quale è guidato da un percorso precedentemente stabilito. In questo giorno, i camerieri si aggrappano con ferocia ad una lunga corda…

Read More

La testimonianza di una ex lavoratrice delle perreras

La testimonianza di una ex lavoratrice delle perreras

Recentemente sul web ho ritrovato questa lettera di un dipendente delle perreras spagnole, pubblicata nel 2012. La brutale realtà, a tratti dolorosa confessione risale perlomeno al 2010, quando il problema annoso degli infernali canili spagnoli ha davvero cominciato a fare rumore sui social media. Non che il problema fosse sconosciuto agli attivisti per i diritti animali, ma non aveva ancora colpito in modo massiccio il grande pubblico. Considerato il fatto che, nonostante le proteste che da anni prendono di mira il governo spagnolo (responsabile di non fare nulla per arginare le violentissime tradizioni…

Read More

Le chiamano perreras. L’inferno dei levrieri spagnoli

Le chiamano perreras. L’inferno dei levrieri spagnoli

Le chiamano «perreras». Per chi non lo sapesse, le perreras sono  strutture simili ai nostri canili, essendo strutture dove vengono ospitati i cani e i gatti randagi di Spagna. Ma in realtà, all’interno, nascondono grandi sofferenze e maltrattamenti, ignorati dalla legge della penisola iberica (che addirittura prevede ancora la soppressione degli animali randagi) e supportati da una cultura popolare che non tutela i diritti dei “compagni dell’uomo”, ma anzi è intrisa di tradizioni assai violente, dalla corrida alla drammatica fine dei galgos (cani da caccia che, finita la loro età “produttiva”,…

Read More

Macario, il toro buono

Macario, il toro buono

Una fan mi ha inviato questa storia, che sto per raccontarvi, che mi ha toccato moltissimo. Questa è la storia di Macario, il toro buono, ucciso, come sempre accade, dalla crudeltà dell’uomo. Macario, era un toro di circa 4 anni, dall’animo nobile, animo buono, che fin dai primi anni di vita è emerso. Il toro buono ha sempre dimostrato una volontà pacifica, infatti gli allevatori facevano fatica anche farlo allenare, per prepararlo poi alla “morte“, ovvero alla Corrida. Mentre leggevo la sua storia mi sono chiesto cosa gli passava per…

Read More

NoGrind2017: Anche quest’anno la mattanza dei delfini si avvicina

NoGrind2017: Anche quest’anno la mattanza dei delfini si avvicina

Nulla da fare: nonostante le proteste che da anni cercano di impedire la manifestazione, sia delle associazioni, sia attivisti, che di blogger e personaggi più o meno famosi, anche quest’anno stanno iniziando i preparativi per il Grindadrap. Per chi non sapesse cosa sia, il Grindadrap è la mattanza di delfini e balene, dove ogni anno oltre 950 Globicefali vengono uccisi, molti dei quali durante l’estate, per maggiori informazioni (clicca qui). Più raramente vengono cacciate specie come le balene dal naso a bottiglia e delfini dai fianchi bianchi atlantici. Ci teniamo a precisare che quest’attività è stata…

Read More