Il rapporto lira euro e la benzina che costava 0,95€ centesimi

Il rapporto lira euro e la benzina che costava 0,95€ centesimi

Da quando è entrato l’euro sono cambiate molte cose, molti probabilmente lo avranno dimenticato: all’alba del 2002 è stato di 1936,27 il cambio ufficiale per il passaggio dalla lira euro. Perchè vi ricordo il prezzo del cambio? Perchè non dobbiamo mai dimenticare come Romano Prodi e la compagine europea hanno letteralmente dimezzato il potere economico dell’Italia. E dopo quasi 14 anni ogni tanto viene da pensare a cosa è successo ai nostri portafogli, ai nostri risparmi, senza dimenticare i vari casi di cronaca nera finanziare (vedi il MPS) che ha…

Read More

La fine della Grecia: la nuova frontiera dello schiavismo

La fine della Grecia: la nuova frontiera dello schiavismo

Mi chiedo cosa abbia pensato Alexis Tsipras quella notte di circa un anno fa quando la Grecia era ad un passo dall’uscita dell’Europa. Sicuramente non avrebbe potuto immaginare che la situazione sarebbe peggiorata di giorno in giorno, ma di certo che se la via di uscita era il suicidio, suicidio per suicidio avrebbe dovuto cercare di salvare il popolo anziché mettersi nelle braccia della Germania mietitrice. Questa Europa targata Germania, immenso campo di prigionia economica, continua a seminare austerity. Ma come possiamo, come cittadini, ma sopratutto come uomini liberi, accettare…

Read More

L’evasione fiscale della Apple e l’Europa delle tasse a due velocità

L’evasione fiscale della Apple e l’Europa delle tasse a due velocità

A volte anche i colossi traballano quando vengono scoperti, questa volta è il caso della multinazionale Apple Inc. Ieri è stato il giorno della maxi multa da 13 miliardi di euro per l’accordo fiscale illegale stretto stretto con l’Irlanda. Da oggi la Commissione Europea si è riunita per capire come possa essere accaduto che questo accordo si sia svolto nel silenzio più totale (pensando anche alla varie ritorsioni verso il paese ospite), in contemporanea a Dublino si è riunito il governo per decidere tempi e modi dell’eventuale ricorso contro la decisione di…

Read More

Presagio di “Bail In”. Prossimo salvataggio?

Presagio di “Bail In”. Prossimo salvataggio?

Ieri è andata in onda l’assemblea dell’ABI (Associazione Bancaria Italiana), nella quale hanno partecipato “illustri” personaggi del mondo dell’economia, come Antonio Patuelli, Ignazio Visco, Carlo Padoan e molti altri. Di cosa si è discusso? Di sostenere il sistema finanziario e economico su come  rilanciare l’economia attraverso anche i sistemi bancari? Assolutamente no. Al centro del dibattito “Bail In“, interventi pubblici e salvataggi bancari con relative modifiche normative. Entrando in merito alle affermazioni, parlano quasi con una voce sola Banca d’Italia e governo. Per sostenere le banche in difficoltà, la via dell’intervento pubblico  “non…

Read More

La rilevanza sociale e umana del lavoro

La rilevanza sociale e umana del lavoro

Spesso si tende a classificare il lavoro come un puro problema economico/finanziario. Non c’è cosa più errata. I politici e gli economisti tralasciano un dettaglio fondamentale della gestione del lavoro, ovvero gli aspetti sociali e umani. Forse perchè non sono un economista, forse perchè anche se sono un “politico“, penso che esso termine indichi ancora come la Politica deve essere a servizio dei cittadini e di come i politici devono diventare tale strumento come servitori della Patria e lasciare madri e padri di famiglia senza lavoro solamente perchè si deve far…

Read More

Sovranità monetaria: dobbiamo esigerla

Sovranità monetaria: dobbiamo esigerla

E’ fondamentale trattare temi importanti su cui poter dibattere ed esprimere i propri punti di vista, in cima a questi temi importanti porrei la sovranità monetaria. In molti sedi si è dibattuto su questo tema, ma ad una soluzione reale ancora non si è arrivati, per questo dico che è arrivata l’ora di esigerla questa sovranità monetaria. La nostra sovranità è stata persa poiché come molti sapranno, oggi viene creata una valuta che non è di alcuno Stato. Viene emessa da Banche Centrali direttamente nelle riserve dei mercati di capitali…

Read More

L’economia, l’EURO e l’UE non sono la risposta

L’economia, l’EURO e l’UE non sono la risposta

L’economia è una questione secondaria. La storia del mondo ci insegna che nessun popolo è diventato grande attraverso l’economia: è l’economia che li ha portati alla rovina. Ma forse non lo hanno ancora capito, o fanno finta di non capirlo, gli economisti, Mario Draghi su tutti, che proseguono su una rotta che ci sta portando alla distruzione sociale e culturale, oltre che finanziaria ed economica. Dovete sapere che Mario Draghi è al punto di partenza nel risolvere i problemi finanziari che attanagliano molti stati della Eurozona. Il Presidente della BCE, per…

Read More

Fuori dalla zona Euro

Fuori dalla zona Euro

Non voglio che venga ridotto a un semplice slogan “fuori dalla zona Euro“, anche perchè non sono in campagna elettorale. Ma è fondamentale uscire dall’Europa e dalla zona Euro per tutta una serie di motivi che non sono semplice demagogia, ma una realtà concreta, come l’Austerity. Personalmente non ce l’ho con l’Europa dei Popoli, ma bensì con l’Europa delle Banche e della Finanza, quell’Europa di burocrati che preferisce tagliare i fondi alla Sanità per far pareggiare un astratto bilancio ai danni della salute dei cittadini, avendo un effetto reale e…

Read More

Multinazionali e Diritti Umani

Multinazionali e Diritti Umani

Come può un mondo avido, fondato sul materialismo, in quello che è il sistema economico odierno, aspirare a creare un mondo migliore? Semplice: non può. Fin quando saranno le multinazionali con il sistema capitalista a gestire l’economia mondiale, il mondo non potrà mai diventare un posto migliore. Nell’economia globalizzata gli Stati Nazionali riescono sempre meno a contenere il potere crescente delle imprese multinazionali, cui è richiesto di assumere responsabilità in campo sociale rispettando i diritti umani, in particolare quelli sociali, e l’ambiente. A questo scopo non sono sufficienti le forme di autoregolamentazione…

Read More

La crisi evidente del Capitalismo e la rinascita economica

La crisi evidente del Capitalismo e la rinascita economica

Il titolo evidenzia in tema non proprio originale, anzi se vogliamo, spesso anche generico: “La crisi del Capitalismo“. Il mio intento in questo articolo invece è un altro, che con poche righe, illustrare non solo il punti deboli di una società che ha fallito, ma data la crisi strutturale, come è possibile prefigurare più concretamente un modello socio-economico alternativo. In questi anni sono state avanzate proposte più o meno interessanti per affrontare la crisi, proposte che avevano un evidente connotato radicale, richiamando un cambio di passo, uno scarto rispetto all’esistente, puntando a una rotta…

Read More